• Scritto da Webmaster
  • Visite: 528

 

Presidente Amendola su Panorama, Lacquaonline, Labsus - Patrocini - Risposte a quesiti

[copia di comunicato di Associazione Amici del Tevere / Consorzio Tiberina in data 18.4.2017]

Sul Tevere a Roma:

 

 

 

 

Tre Patrocini in avvio da parte di Associazione Amici del Tevere – Consorzio Tiberina:

  • nell’organizzazione di un “Osservatorio di Architettura e Urbanistica sul Tevere a Roma” presso la sede di un Consorziato, sede che potrebbe essere anche utilizzata – almeno transitoriamente – per il Segretariato Operativo del predetto Contratto di Fiume,
  • nel lancio – attraverso collaborazioni anche con Enti Internazionali – di un programma “Smart Tiber”, peraltro già in embrione da alcuni anni (https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=smart+tiber+consorzio+tiberina),
  • nell’organizzazione dei tradizionali appuntamenti di fine Luglio, all’interno della “Festa de Noantri”, legati alla rievocazione della Madonna Fiumarola, che quest’anno giungerà anche a Fiumicino fino alla Foce del Tevere e di qui verrà portata all’Isola Tiberina in risalita fluviale, per poi percorrere il Tevere a Roma anche nel tratto da Flaminio a Trastevere, intervallando questi percorsi con le processioni a terra.

 

Risposte telegrafiche a quesiti pervenuti alla nostra casella redazione@unpontesultevere.com, a seguito della pubblicazione dei primi fra gli articoli su citati.

  • Sullo specchio d’acqua ai piedi di Lungotevere delle Armi è stato posto un pontile con ferri che spuntano verticalmente, come sui tetti delle case abusive cui si prevede di aggiungere un piano: è segno che sarà realizzato un galleggiante? – Teoricamente sì, ma bisognerebbe chiedere agli Uffici preposti al controllo.
  • E’ consentito il parcheggio sulle banchine del Tevere, come capita presso alcuni locali pubblici su galleggianti? – Solo ai pochi autorizzati, ma ovviamente non spetta ai gestori dei locali il compito di “polizia fluviale”. E’ però chiaro che essi non possono citare di avere parcheggi a disposizione sulla banchina o invitare al parcheggio.
  • Che fondamento ha l’illazione che gli spazi delle “Estati sul Tevere” vengano subconcessi e subaffittati a più di 50-60 volte il costo della Concessione, contravvenendo a ben preciso divieto? – Non sta certo a noi verificare la circostanza. Che il costo delle Concessioni temporanee sia assai basso (in periodi commercialmente assai remunerativi per l’uso delle banchine) è un dato di fatto; di certo somme più adeguate potrebbero essere introitate e destinate alla cura del fiume. Esistono procedure di affidamento secondo Regolamenti Regionali. Il controllo sul sospetto di subconcessione/subaffitto sarebbe in effetti molto semplice, con verifiche incrociate, per esempio attraverso richiesta delle autorizzazioni commerciali ai singoli esercenti negli spazi in Concessione, lettura delle intestazioni dei registratori di cassa, controllo sull’assunzione e sul pagamento di dipendenti e operatori, controlli sui documenti di consegna delle merci e quant’altro.

 

Chi è online

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online

CONSORZIO TIBERINA                           CONTATTI: info@unpontesultevere.com
SITO REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE DI IRPPS - CNR - ISTITUTO DI RICERCHE SULLA POPOLAZIONE
E LE POLITICHE SOCIALI DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE